Bozzovich Bianco
Bianco Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Vitigno

Vitigni a bacca bianca coltivati nella provincia di Benevento (in particolare Falanghina, Fiano & Greco)

Descrizione Organolettica

Colore giallo paglierino. Al naso mostra sentori floreali che rimandano al biancospino, all’acacia e ai fiori d’arancio, accompagnati da eleganti note vegetali. La componente fruttata si caratterizza per odori di mela e pompelmo, accompagnati da un delicato profumo di frutto della passione. In bocca si avverte una sensazione di freschezza e sapidità, abbinate ad un corpo ampio e rotondo gradevolmente morbido ed appagante.

Temperatura di Servizio

Servire a 10°/12° C.

Abbinamento

Antipasti di pesce o all’italiana, primi piatti con condimenti vegetali, secondi di carni bianche e pesce, formaggi freschi o a media maturazione e arborinati.

Bozzovich Nero
Rosso Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Vitigno

Vitigni a bacca rossa coltivati nella provincia di Benevento (in particolare Aglianico e Piedirosso)

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino. Al naso mostra sentori di frutta rossa sotto spirito, mora, e floreale di viola. L’aroma si completa con note di frutta secca (carruba), speziate (chiodi di garofano e liquirizia), di cioccolata, tabacco e caramello. In bocca si avverte un corpo pieno e gradevolmente morbido, elegante, leggermente astringente.

Temperatura di Servizio

Servire a 18°/20° C.

Abbinamento

Primi piatti elaborati, secondi di carne e formaggi stagionati.

Bozzovich Rosè
Rosato Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Vitigno

Aglianico e Piedirosso coltivati nelle aree vitate collinari del territorio a indicazione geografica tipica del versante nord-est del Monte Taburno.

Descrizione Organolettica

Si presenta con un colore rosa tenue carico, dovuto ai caratteristici polifenoli del vitigno; il naso, di notevole intensità e persistenza, evoca sentori floreali di rosa e viola accompagnati da ribes rosso e melograno (mirtilli). Bocca equilibrata con struttura intrigante, freschezza e note sapide sono accompagnate da un tannino accennato sul finale.

Temperatura di Servizio

Servire a 10°/12°C

Abbinamento

Primi piatti di buona struttura, secondi di pesce elaborati e carni bianche. Da provare anche l'abbinamento con formaggi di media stagionatura.

Calidonio
Sannio Taburno Piedirosso

Denominazione di Origine Protetta

Etimologia

CALIDONIO, termine tratto dalla mitologia greca e riferito al cinghiale di Calidone, o calidonio, forte e possente fiera antagonista di eroi. Una leggenda narra che Benevento debba le sue origini all'eroe greco Diomede che avrebbe riservato per la città una zanna del mitico Cinghiale Calidonio (simbolo di Benevento) ucciso da suo zio Meleagro. L’etichetta raffigura “la caccia al cinghiale Calidonio”, scena mitica presente sul celebre Vaso François di Ergotimos e Kleiatis.

Vitigno

Piedirosso all' 85%

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Al naso presenta un intenso sentore di frutta in particolare ciliegie e piccoli frutti come lamponi, accompagnato da note floreali di viola. Al gusto si presenta equilibrata ed armonico con corpo ampio dovuto all'utilizzo del legno e all'affinamento in bottiglia, bilanciata da una gradevole spalla acida, tipica del vitigno.

Temperatura di Servizio

16-18°

Abbinamento

Primi saporiti, pietanze di carni rosse, pollame o il piccione ripieno della tradizione sannita.

Diomede
Aglianico del Taburno

Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Etimologia

DIOMEDE, eroe acheo, figlio di Tideo, re di Argo. Fu uno dei più valorosi guerrieri greci che partecipò alla guerra di Troia. Attraversò l’Adriatico per diffondere la civiltà ellenica e poi fondare molte città italiche tra cui Benevento.

Vitigno

Aglianico al 100%

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino con riflessi violacei. Al naso presenta un delicato sentore di frutta rossa, ciliegie, more e piccoli frutti, accompagnato da un leggero profumo di vaniglia. Di corpo pieno e armonico, mostra una componente tannica evoluta con una leggera astringenza, grazie all'utilizzo del legno e della sua tostatura. Di gusto morbido e complesso con un finale persistente: è un vino adatto all'invecchiamento dove si possono apprezzare i sentori terziari quali speziature e cacciagione.

Temperatura di Servizio

18-20°

Abbinamento

Zuppe come la tradizionale minestra maritata della cucina sannita, carni ai ferri e in umido, formaggi stagionati.

Bozzovich Bianco
Bianco Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Descrizione Organolettica

Colore giallo paglierino. Al naso mostra sentori floreali che rimandano al biancospino, all’acacia e ai fiori d’arancio, accompagnati da eleganti note vegetali. La componente fruttata si caratterizza per odori di mela e pompelmo, accompagnati da un delicato profumo di frutto della passione. In bocca si avverte una sensazione di freschezza e sapidità, abbinate ad un corpo ampio e rotondo gradevolmente morbido ed appagante.

Temperatura di Servizio

Servire a 10°/12° C.

Abbinamento

Antipasti di pesce o all’italiana, primi piatti con condimenti vegetali, secondi di carni bianche e pesce, formaggi freschi o a media maturazione e arborinati.

Bozzovich Nero
Rosso Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino. Al naso mostra sentori di frutta rossa sotto spirito, mora, e floreale di viola. L’aroma si completa con note di frutta secca (carruba), speziate (chiodi di garofano e liquirizia), di cioccolata, tabacco e caramello. In bocca si avverte un corpo pieno e gradevolmente morbido, elegante, leggermente astringente.

Temperatura di Servizio

Servire a 18°/20° C.

Abbinamento

Primi piatti elaborati, secondi di carne e formaggi stagionati.

Bozzovich Rosè
Rosato Beneventano

Indicazione Geografica Tipica

Etimologia

Una sinergia tra arte e vino: una figura femminile sinuosa ed elegante in vero stile Art Nouveau trasmette la seducente natura di questo vino, la cui accattivante etichetta è un restyling del poster originale dell'artista Bozzovich, utilizzato per pubblicizzare i vini Ocone all'indomani della prima guerra mondiale, e da cui il vino prende il nome.

Descrizione Organolettica

Si presenta con un colore rosa tenue carico, dovuto ai caratteristici polifenoli del vitigno; il naso, di notevole intensità e persistenza, evoca sentori floreali di rosa e viola accompagnati da ribes rosso e melograno (mirtilli). Bocca equilibrata con struttura intrigante, freschezza e note sapide sono accompagnate da un tannino accennato sul finale.

Temperatura di Servizio

Servire a 10°/12°C

Abbinamento

Primi piatti di buona struttura, secondi di pesce elaborati e carni bianche. Da provare anche l'abbinamento con formaggi di media stagionatura.

Calidonio
Sannio Taburno Piedirosso

Denominazione di Origine Protetta

Etimologia

CALIDONIO, termine tratto dalla mitologia greca e riferito al cinghiale di Calidone, o calidonio, forte e possente fiera antagonista di eroi. Una leggenda narra che Benevento debba le sue origini all'eroe greco Diomede che avrebbe riservato per la città una zanna del mitico Cinghiale Calidonio (simbolo di Benevento) ucciso da suo zio Meleagro. L’etichetta raffigura “la caccia al cinghiale Calidonio”, scena mitica presente sul celebre Vaso François di Ergotimos e Kleiatis.

Vitigno

Piedirosso all' 85%

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Al naso presenta un intenso sentore di frutta in particolare ciliegie e piccoli frutti come lamponi, accompagnato da note floreali di viola. Al gusto si presenta equilibrata ed armonico con corpo ampio dovuto all'utilizzo del legno e all'affinamento in bottiglia, bilanciata da una gradevole spalla acida, tipica del vitigno.

Temperatura di Servizio

16-18°

Abbinamento

Primi saporiti, pietanze di carni rosse, pollame o il piccione ripieno della tradizione sannita.

Diomede
Aglianico del Taburno

Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Etimologia

DIOMEDE, eroe acheo, figlio di Tideo, re di Argo. Fu uno dei più valorosi guerrieri greci che partecipò alla guerra di Troia. Attraversò l’Adriatico per diffondere la civiltà ellenica e poi fondare molte città italiche tra cui Benevento.

Vitigno

Aglianico al 100%

Descrizione Organolettica

Colore rosso rubino con riflessi violacei. Al naso presenta un delicato sentore di frutta rossa, ciliegie, more e piccoli frutti, accompagnato da un leggero profumo di vaniglia. Di corpo pieno e armonico, mostra una componente tannica evoluta con una leggera astringenza, grazie all'utilizzo del legno e della sua tostatura. Di gusto morbido e complesso con un finale persistente: è un vino adatto all'invecchiamento dove si possono apprezzare i sentori terziari quali speziature e cacciagione.

Temperatura di Servizio

18-20°

Abbinamento

Zuppe come la tradizionale minestra maritata della cucina sannita, carni ai ferri e in umido, formaggi stagionati.

SUMMER BOX
Una selezione di vini scelti per la tua estate!


12 bottiglie assortite
A SOLI 72,00 euro
invece di 86,00





 

VAI ALL'OFFERTA!
close-link
it_IT
en_GB it_IT